5 strategie per promuovere la crescita dei tuoi dipendenti

Come sviluppare una politica per trovare il giusto equilibrio in azienda
Marzo 15, 2019
Ingredienti per il successo aziendale? Dirigenti supportivi e premurosi
Aprile 9, 2019

5 strategie per promuovere la crescita dei tuoi dipendenti

Promuovere la crescita di ogni dipendente è fondamentale per il successo della tua organizzazione, indipendentemente dalle situazioni e dalle singole competenze lavorative.

I professionisti soddisfatti vedono valorizzato il proprio lavoro e sono infatti interessati attivamente nelle occupazioni aziendali e nella relativa crescita del business.

Ma secondo una ricerca svolta da Gallup Research Centre, solo il 13% dei dipendenti si sente realmente coinvolto dall’azienda in cui lavora.

Come puoi quindi fornire le giuste opportunità di crescita professionale e personale ai tuoi impiegati? Ecco 5 principali strategie che ti aiuteranno a farlo al meglio.

Coltiva il talento delle tue risorse. Non approfittare dei tuoi migliori lavoratori. Se lo farai spesso non permetterai loro di imparare nuove abilità e migliorarsi. Assicurati di non dargli unicamente i compiti più complessi solo perché sai che li faranno bene, ma quelli che gli consentiranno anche di crescere e migliorare.

Garantisci lo sviluppo professionale. Incoraggia il potenziamento delle competenze e conoscenze della tua forza lavoro, attraverso opportunità formative interne ed esterne e promuovendo una cultura di conoscenza e apprendimento volta a migliorare le risorse.

Fornisci un tutorato. Tutti hanno bisogno di un mentore. Puoi fornire un sostegno formale mediante l’assegnazione di un tutor oppure attraverso programmi formativi, per affiancare il dipendente e trasmettere il supporto e le competenze necessarie.

Premia buone prestazioni. Una delle cose peggiori che puoi fare con un buon impiegato è ignorare i suoi successi. È estremamente importante che veda invece ricompensare le proprie conquiste, anche se piccole. Solo in questo modo sarà portato a lavorare per raggiungere un ulteriore traguardo. Comincerà a crescere e potrebbe presto diventare un membro prezioso della squadra.

Non dimenticare la crescita personale. Il tuo obiettivo principale come datore di lavoro è il successo della tua attività o del tuo reparto, ma se i tuoi dipendenti non sentono personalmente la crescita, non si preoccuperanno tanto dei profitti. Assicurati di consentire loro di avere la possibilità di dedicare del tempo a se stessi. Questa è la chiave per l’impegno e la fidelizzazione dei dipendenti.

Un vero leader si assicura che i suoi dipendenti stiano progredendo nella loro carriera come nella loro vita. Questa è sempre una responsabilità primaria, proprio accanto al raggiungimento degli obiettivi finanziari. È ciò che ti differenzia da un capo ordinario.

Evitando retribuzioni inadeguate, attitudini negative e mancanza di obiettivi precisi, ad un buon manager spetta di coordinare al meglio il proprio gruppo di lavoro cercando di creare armonia e un solido equilibrio tra le varie figure. E in questo la motivazione fa veramente la differenza.

//]]>