La Teoria X e Y, come scegliere lo stile di gestione più efficace

Come migliorare la cultura aziendale? Non solo con la tecnologia, ma soprattutto attraverso una formazione alla leadership!
marzo 15, 2019
Come sviluppare una politica per trovare il giusto equilibrio in azienda
marzo 15, 2019

La Teoria X e Y, come scegliere lo stile di gestione più efficace

Il tuo stile di gestione si evolve in base al tipo di lavoro che realizzi, all’ambiente che frequenti, al talento e alle motivazioni della forza lavoro.

 Le Teorie X e Y rappresentano due differenti attitudini, applicate nella delineazione e nel progresso degli aspetti organizzativi. Regole per la gestione delle risorse umane che, a causa della quotidiana pressione lavorativa, vengono spesso dimenticate.

Sono due famosi modelli, creati da Douglas McGregor, che dipendono dalla percezione che i responsabili hanno dei propri collaboratori e dimostrano come le aspettative di comportamento individuali possano influenzare l’atteggiamento collettivo in ambiente lavorativo.

Con la Teoria X o stile autoritario, si crea un’atmosfera di sfiducia dove i dipendenti inclini a evitare i carichi di lavoro, sottostanno a sistemi di controllo da parte del management.

Uno stile di gestione per ottenere il rispetto dei lavoratori, che non prende in considerazione fattori come le procedure o le politiche aziendali e le occasioni di formazione adeguata.

Nella Teoria Y o stile di gestione partecipativa, i collaboratori hanno invece un atteggiamento proattivo ed imparano ad accettare le responsabilità e a raggiungere in autonomia gli obiettivi.

In alcune situazioni per raggiungere i tuoi propositi troverai efficace la Teoria X, in altre quella Y oppure una combinazione dei due stili di gestione, a seconda del lavoro e degli impiegati. 

Le due teorie sono tra loro contrapposte, ma esprimono il diverso comportamento che il lavoratore può avere a seconda dell’ambiente di lavoro e delle scelte del management. Per questo, secondo McGregor l’ambiente è estremamente importante poiché esso ha un ruolo decisivo sulle persone.

Ma nel tuo ruolo di manager o responsabile delle risorse umane, come puoi utilizzare queste teorie per rendere la tua azienda un posto migliore dove lavorare?

Trovare la giusta corrispondenza tra le tue esigenze e le richieste di ciascun dipendente è uno dei segreti chiave per raggiungere il successo aziendale.

La soluzione migliore è assumere sempre le persone giuste: dipendenti motivati di cui ci si può fidare, ma potresti ritrovarti con una squadra che ha bisogno di una gestione maggiore di quella che vorresti.

 Tuttavia, attraverso il duro lavoro e la rivalutazione dei compiti, puoi aiutare le persone a diventare più indipendenti.

Spetta al manager riuscire a motivare, a responsabilizzare gli individui, a dirigere il loro comportamento verso i fini aziendali, a favorire il riconoscimento e lo sviluppo delle proprie caratteristiche positive.

Il compito principale della direzione aziendale, è proprio quello di realizzare le condizioni organizzative che permettano ai dipendenti di raggiungere gli obiettivi dell’impresa e incoraggiare la loro crescita.